Riassumendo Up

Riassumendo Up

Verso la fine della sua vita, Somerset Maugham ha riassunto la sua “take-away” in un libro giustamente intitolato “La sintesi.” Mi sento anche il bisogno di riassumere, per fare il punto su ciò che ho raggiunto e tentato di realizzare. Questo impulso è, naturalmente, un po 'sciocco nel mio caso. Per prima cosa, Ho chiaramente raggiunto nulla in confronto a Maugham; anche considerando che era molto più vecchio quando ha riassunto la sua roba e aveva più tempo a raggiungere le cose. In secondo luogo, Maugham ha potuto esprimere il suo introito su vita, universo e tutto molto meglio di quanto sarò mai in grado di. Questi inconvenienti nonostante, Io prenderò una pugnalata a me stesso perché ho cominciato a sentire la vicinanza di un arrivo — un po 'come quello che si sente nelle ultime ore di un volo a lungo raggio. Mi sento come se tutto ciò che ho proposto di fare, se ho raggiunto o no, è già dietro di me. Ora probabilmente è un momento buono come un altro per chiedere a me stesso — che cosa è che ho deciso di fare?

Penso che il mio obiettivo principale nella vita era quello di conoscere le cose. All'inizio, era cose fisiche come radio e televisione. Ricordo ancora l'emozione di trovare i primi sei volumi di “Radio Base” nella collezione di libri di mio padre, anche se ho avuto alcuna possibilità di capire ciò che hanno detto a quel punto nel tempo. E 'stato un brivido che mi ha portato attraverso i miei anni undergrad. Dopo, la mia attenzione si è spostata a cose più fondamentali come materia, atomi, luce, particelle, fisica, ecc. Poi a mente e cervello, spazio e tempo, percezione e realtà, la vita e la morte — questioni che sono più profonde e più importante, ma paradossalmente, meno significativo. A questo punto della mia vita, dove sto prendendo in esame quello che ho fatto, Devo chiedere a me stesso, era ne vale la pena? Ho fatto bene, o ho fatto male?

Guardando indietro alla mia vita finora ora, Ho molte cose per essere felice, e può altri che io non sono così orgoglioso di. Buone notizie prima — Ho percorso una lunga strada da una in cui ho iniziato. Sono cresciuto in una famiglia della classe media negli anni settanta in India. Classe media indiana negli anni settanta sarebbe povero da qualsiasi standard mondiali sensibili. E la povertà era tutto intorno a me, con i compagni abbandonano la scuola a impegnarsi nel lavoro minorile umili come il fango e cugini che non potevano permettersi un pasto al giorno che trasportano. La povertà non è una condizione ipotetica che affligge le anime sconosciuti in terre lontane, ma era una realtà dolorosa e palpabile intorno a me, una realtà Sono scappato dalla fortuna cieca. Da lì, Sono riuscito ad artigliare il mio modo di un'esistenza superiore-borghese in Singapore, che è ricco dalla maggior parte degli standard globali. Questo viaggio, la maggior parte dei quali può essere attribuito alla fortuna cieca in termini di incidenti genetici (come l'intelligenza accademica) o altri colpi di fortuna, è interessante in sé. Penso che dovrei essere in grado di mettere un giro divertente su di esso e blog in su un giorno. Anche se è stupido prendersi il merito di glorie accidentali di questo tipo, Sarei poco onesto se dicessi che non ero fiero di esserlo.

Commenti