Tag Archives: Somerset Maugham

Orgoglio e pretese

Qual è stato di intensa soddisfazione personale per me era il mio “scoperta” correlate a GRB e sorgenti radio accennato in precedenza. Stranamente, è anche l'origine della maggior parte delle cose che io non sono orgoglioso di. Vedi, quando senti di aver trovato lo scopo della tua vita, è grande. Quando senti di aver raggiunto lo scopo, è ancora maggiore. Ma poi arriva la domanda — ora che cosa? La vita in un certo senso si conclude con il raggiungimento percezione degli obiettivi professati. Una vita senza obiettivi è chiaramente una vita senza molta motivazione. Si tratta di un viaggio oltre la sua destinazione. Come molti prima di me hanno scoperto, è il viaggio verso una destinazione sconosciuta che ci guida. La fine del viaggio, l'arrivo, è fastidioso, perché è morte. Con la convinzione onesta di questa raggiungimento degli obiettivi poi arriva la sensazione inquietante che la vita è finita. Ora ci sono solo rituali sinistra per effettuare. Come una profonda, nozione radicata, questa mia convinzione ha portato a tratti di personalità che mi dispiace. Esso ha portato ad un livello di distacco in situazioni quotidiane in cui il distacco non era forse giustificata, e una certa avventatezza nelle scelte dove una considerazione più matura è forse indicato.

L'incoscienza ha portato a molte scelte di carriera strane. Infatti, Mi sento come se ho vissuto molte vite diverse nel mio tempo. Nella maggior parte dei ruoli ho tentato, Sono riuscito a passare vicino alla parte superiore del campo. Come un undergrad, Ho avuto in più prestigiosa università in India. Come scienziato più tardi, Ho lavorato con i migliori in quella Mecca della fisica, CERN. Come scrittore, Ho avuto il raro privilegio di commissioni di libri invitati e le richieste delle colonne regolari. Durante la mia breve incursione in finanza quantitativa, Sono abbastanza soddisfatto della mia permanenza nel settore bancario, nonostante le mie perplessità etiche a riguardo. Anche se un blogger e un hobby programmatore, Ho avuto un bel po 'di successo. Ora, come l'ora di uscire di scena si avvicina, Mi sento come se sono stato un attore che ha avuto la fortuna di atterrare diversi ruoli di successo. Come se i successi appartenevano ai personaggi, e il mio contributo è stato un po 'di talento recitativo. Immagino che il distacco viene di provare troppe cose. O è solo l'inquietudine brontolando nella mia anima?

Pursuit of Knowledge

Quello che mi piacerebbe credere il mio obiettivo nella vita è di essere la ricerca della conoscenza, che è, senza dubbio, un obiettivo nobile di avere. Potrebbe essere solo la mia vanità, ma onestamente credo che era veramente il mio obiettivo e lo scopo. Ma di per sé, la ricerca della conoscenza è un obiettivo inutile. Si potrebbe renderlo utile, per esempio, applicandolo — per fare soldi, in ultima analisi. O ripartendolo, insegnarlo, che è anche una vocazione nobile. Ma a quale scopo? In modo che altri possono applicare, diffonderla e insegnarla? In quella semplice regressione infinita si trova l'inutilità di tutte le occupazioni nobili nella vita.

Futile come può essere, ciò che è infinitamente più nobile, a mio parere, è quello di aggiungere al corpo della nostra conoscenza collettiva. Su che contano, Sono soddisfatto del lavoro della mia vita. Ho capito come certi fenomeni astrofisici (come lampi di raggi gamma e getti radio) lavoro. E io onestamente credo che sia nuova conoscenza, e ci fu un attimo di qualche anno fa, quando ho sentito se morissi poi, Vorrei morire un uomo felice perché avevo raggiunto il mio scopo. Liberare come questa sensazione era, ora mi chiedo — è sufficiente aggiungere un po 'piccolo di conoscenza per le cose che conosciamo, con una piccola nota post-it dire, “Prendere o lasciare”? Devo inoltre garantire che qualunque Penso di aver trovato viene accettato e ufficialmente “aggiunto”? Questa è davvero una domanda difficile. A voler essere ufficialmente accettata è anche un invito per la convalida e la gloria. Non vogliamo nulla di tutto ciò, fare noi? Poi di nuovo, se la conoscenza appena muore con me, qual è il punto di? Domanda difficile infatti.

Parlando di obiettivi nella vita mi ricorda questa storia di un uomo saggio e il suo amico rimuginare. Il saggio chiede, “Perché sei così triste? Che cosa è che si desidera?”
L'amico dice, “Vorrei avere un milione di dollari. Questo è quello che voglio.”
“Bene, perché vuoi un milione di dollari?”
“Bene, poi ho potuto comprare una bella casa.”
“Quindi si tratta di una bella casa che si desidera, Non un milione di dollari. Perché volete che?”
“Poi ho potuto invitare i miei amici, e hanno un bel tempo con loro e la famiglia.”
“Così si desidera avere un bel tempo con i tuoi amici e la famiglia. Non proprio una bella casa. Perché?”

Tali domande perchè presto produrrà felicità come la risposta finale, e l'obiettivo finale, un punto in cui nessun uomo saggio può chiedere, “Perché vuoi essere felice?”

Faccio questa domanda, talvolta, ma devo dire che la ricerca della felicità (o happyness) suona come un buon candidato per il fine ultimo della vita.

Riassumendo Up

Verso la fine della sua vita, Somerset Maugham ha riassunto la sua “take-away” in un libro giustamente intitolato “La sintesi.” Mi sento anche il bisogno di riassumere, per fare il punto su ciò che ho raggiunto e tentato di realizzare. Questo impulso è, naturalmente, un po 'sciocco nel mio caso. Per prima cosa, Ho chiaramente raggiunto nulla in confronto a Maugham; anche considerando che era molto più vecchio quando ha riassunto la sua roba e aveva più tempo a raggiungere le cose. In secondo luogo, Maugham ha potuto esprimere il suo introito su vita, universo e tutto molto meglio di quanto sarò mai in grado di. Questi inconvenienti nonostante, Io prenderò una pugnalata a me stesso perché ho cominciato a sentire la vicinanza di un arrivo — un po 'come quello che si sente nelle ultime ore di un volo a lungo raggio. Mi sento come se tutto ciò che ho proposto di fare, se ho raggiunto o no, è già dietro di me. Ora probabilmente è un momento buono come un altro per chiedere a me stesso — che cosa è che ho deciso di fare?

Penso che il mio obiettivo principale nella vita era quello di conoscere le cose. All'inizio, era cose fisiche come radio e televisione. Ricordo ancora l'emozione di trovare i primi sei volumi di “Radio Base” nella collezione di libri di mio padre, anche se ho avuto alcuna possibilità di capire ciò che hanno detto a quel punto nel tempo. E 'stato un brivido che mi ha portato attraverso i miei anni undergrad. Dopo, la mia attenzione si è spostata a cose più fondamentali come materia, atomi, luce, particelle, fisica, ecc. Poi a mente e cervello, spazio e tempo, percezione e realtà, la vita e la morte — questioni che sono più profonde e più importante, ma paradossalmente, meno significativo. A questo punto della mia vita, dove sto prendendo in esame quello che ho fatto, Devo chiedere a me stesso, era ne vale la pena? Ho fatto bene, o ho fatto male?

Guardando indietro alla mia vita finora ora, Ho molte cose per essere felice, e può altri che io non sono così orgoglioso di. Buone notizie prima — Ho percorso una lunga strada da una in cui ho iniziato. Sono cresciuto in una famiglia della classe media negli anni settanta in India. Classe media indiana negli anni settanta sarebbe povero da qualsiasi standard mondiali sensibili. E la povertà era tutto intorno a me, con i compagni abbandonano la scuola a impegnarsi nel lavoro minorile umili come il fango e cugini che non potevano permettersi un pasto al giorno che trasportano. La povertà non è una condizione ipotetica che affligge le anime sconosciuti in terre lontane, ma era una realtà dolorosa e palpabile intorno a me, una realtà Sono scappato dalla fortuna cieca. Da lì, Sono riuscito ad artigliare il mio modo di un'esistenza superiore-borghese in Singapore, che è ricco dalla maggior parte degli standard globali. Questo viaggio, la maggior parte dei quali può essere attribuito alla fortuna cieca in termini di incidenti genetici (come l'intelligenza accademica) o altri colpi di fortuna, è interessante in sé. Penso che dovrei essere in grado di mettere un giro divertente su di esso e blog in su un giorno. Anche se è stupido prendersi il merito di glorie accidentali di questo tipo, Sarei poco onesto se dicessi che non ero fiero di esserlo.

Il filo del rasoio da W Somerset Maugham

Forse è solo la mia tendenza a vedere la filosofia in tutto il mondo, ma onestamente credo che le opere di Maugham sono i classici che sono causa dei loro fondamenti filosofici profondi. Le loro forti trame e aiuto narrazione magistrale di Maugham, ma ciò che li rende senza tempo è il fatto che Maugham dà voce alle inquietudini del nostro cuore, e mette in parole le incertezze di agitazione delle nostre anime. Le nostre domande sono sempre stati gli stessi. Da dove veniamo? Cosa stiamo facendo qui? E dove siamo diretti? Quo vadis?

Di tutti i libri di questo genere che ho letto, e ho letto molti, Il filo del rasoio assume l'ultima domanda più direttamente. Quando Larry dice, improvviso, “Il look morto così terribilmente morti.” otteniamo un'idea di ciò che la sua ricerca, e in effetti l'inchiesta del libro, sta per essere.

Larry Darrell è il più vicino a flawlessness umana come Maugham mai ottiene. Il suo carattere cinico sempre prodotto personaggi vividi che sono stati viziati esseri umani. Siamo abituati a snobismo in Elliott Templeton, paura e ipocrisia vicario di Blackstable, disgusto di sé anche in auto-immagine di Philip Carey, frivolezza in Kitty Garstin, indebita severità in Walter Fane, la buffoneria ridicola di Dirk Stroeve, crudeltà abissale in Charles Strickland, tradimento in Blanche Stroeve, alcolismo fatale in Sophie, promiscuità incurabile in Mildred — una sfilata infinita di personaggi di presa, ognuno di loro come lontano dalla perfezione umana come me e te.

Ma la perfezione umana è quello che è cercata e trovata in Larry Darrell. Lui è gentile, compassionevole, risolutamente laboriosa, spiritualmente illuminata, semplice e vero, e anche bello (anche se Maugham non poteva fare a meno di portare in alcune riserve su di esso). In una parola, perfetto. Quindi è solo con una quantità infinita di vanità che chiunque può identificarsi con Larry (come ho segretamente fare). Ed è un testamento alla maestria e abilità di Maugham che poteva ancora fare un tale carattere umano idealista abbastanza per alcune persone per vedere se stessi in lui.

Come ho plod avanti con questi posti la recensione, Sto cominciando a trovare loro un po 'inutile. Credo che tutto ciò che doveva essere detto è stato già ben detto nei libri per cominciare. E, i libri essendo classici, altri hanno anche detto molto su di loro. Allora perché preoccuparsi?

Lasciatemi finisco questo post, e forse questa serie recensione, con un paio di osservazioni personali. Ho trovato gratificante che Larry finalmente trovato l'illuminazione nella mia terra natale di Kerala. Decenni scritte prima dell'esodo hippie per la realizzazione spirituale in India, questo libro è straordinariamente preveggente. E, come un libro su ciò che la vita è tutto, e come viverla alla sua pienezza spirituale nella nostra epoca frenetica, Il filo del rasoio è un must read per tutti.