Archivi categoria: Vita e morte

Della vita che celebra, anche nella morte — questa categoria contiene alcuni dei miei post più personali.

Catch-22 di Joseph Heller

I’m embarrassed to admit it, but I didn’t “get” Catch-22 the first time I read it. That was some twenty years ago, may be I was too young then. Halfway through my third read a few weeks ago, I suddenly realized – it was a caricature!

Caricatures are visual; or so I thought. Catch-22, tuttavia, is a literary caricature, the only one of its kind I have read. Looking for a story line in it that ridicules the blinding craziness of a cruelly crazy world is like looking for anguish in Guernica. It is everywhere and nowhere. Where shall I begin? I guess I will jot down the random impressions I got over my multiple reads.

Catch-22 includes one damning indictment on the laissez-faire, enterprise-loving, free market, capitalistic philosophy. It is in the form of the amiable, but ultimately heartless, Milo Minder Binder. With inconceivable pricing tactics, Milo’s enterprise makes money for his syndicate in which everybody has a share. What is good for the syndicate, pertanto, has to be good for everybody, and we should be willing to suffer minor inconveniences like eating Egyptian cotton. During their purchasing trips, Yossarian and Dunbar have to put up with terrible working conditions, while Milo, mayor to countless towns and a deputy Shaw to Iran, enjoys all creature comforts and finer things in life. Ma, fret not, ognuno ha una quota!

It is hard to miss the parallels between Milo and the CEOs of modern corporations, begging for public bailouts while holding on to their private jets. But Heller’s uncanny insights assume really troubling proportions when Milo privatizes international politics and wars for everybody’s good. If you have read The Confessions of an Economic Hitman, you would be worried that the warped exaggerations of Heller are still well within the realm of reality. The icing on the cake comes when someone actually demands his share — Milo gives him a worthless piece of paper, with all pomp and ceremony! Remind you of your Lehman minibonds? Life indeed is stranger than fiction.

But Milo’s exploits are but a minor side story in Catch-22. The major part of it is about crazy Yossarian’s insanity, which is about the only thing that makes sense in a world gone mad with war and greed and delusions of futile glory.

Yossarian’s comical, yet poignant dilemmas put the incongruities of life in an unbearably sharp focus for us. Why is it crazy to try to stay alive? Where is the glory in dying for some cause when death is the end of everything, including the cause and the glory?

Along with Yossarian, Heller parades a veritable army of characters so lifelike that you immediately see them among your friends and family, and even in yourself. Prendere, per esempio, the Chaplin’s metaphysical musings, Appleby’s flawless athleticism, Orr’s dexterity, Colonel Cathcart’s feathers and black-eyes, General Peckam’s prolix prose, Doc Daneeka’s selfishness, Aarfy’s refusal to hear, Nately’s whore, Luciana’s love, Nurse Duckett’s body, il 107 year old Italian’s obnoxious words of wisdom, Major Major’s shyness, Major — de Caverley’s armyness — each a masterpiece in itself!

On second thought, I feel that this book is too big a chef d’oervre for me to attempt to review. All I can do is to recommend that you read it — at least twice. And leave you with my take-away from this under-rated epic.

Life itself is the ultimate catch 22, inescapable and water-tight in every possible way imaginable. The only way to make sense of life is to understand death. And the only way to understand death is to stop living. Don’t you feel like letting out a respectful whistle like Yossarian at this simple beauty of this catch of life? Faccio!

Terrore e Tragedia a Mumbai

Lo Hwei Yen è stato ucciso a Mumbai qualche giorno fa. Ha volato lì da Singapore per una visita di un giorno, e camminato innocentemente in una trappola mortale che è stato messo in moto probabilmente mesi fa. Il mio cuore va ai suoi familiari. Posso capire il loro dolore a causa della mia recente un lutto personale, anche se nessuno può probabilmente comprendere il loro senso di ingiustizia di tutto. Mentre seppelliamo i nostri cari e piangiamo gli eroi caduti, dobbiamo chiederci, qual è la giusta risposta al terrorismo?

Le mie idee, come di solito, sono un po 'fuori dai sentieri battuti. E su questo argomento emotivo, Posso avere un po 'di critiche per loro. Ma se vogliamo eliminare il flagello del terrorismo, dobbiamo difenderci, non solo con le pistole veloci e potenza di fuoco superiore, ma anche conoscenze. Perché qualcuno dovrebbe voler uccidere noi così male che sono disposti a morire nel tentativo?

Il terrorismo è una di quelle strane sconfitte in cui tutte le nostre risposte sono sbagliate. Una risposta ingenua questo attacco sarebbe stato uno di vendetta. Se essi abbattere i nostri grattacieli, bombardiamo di nuovo a età di pietra; se uccidono uno dei nostri, uccidiamo dieci di loro e così via. Ma che risposta è esattamente ciò che il terrorista vuole. Uno degli obiettivi strategici del terrorismo è di polarizzare la popolazione, tanto che hanno un rifornimento costante di nuove reclute. Questo significa che non fare nulla sarebbe la risposta giusta? Non la penso così. Se c'è una via di mezzo qui, Non riesco proprio a vederlo.

Un altro approccio per intraprendere una guerra di informazione, aiutato da tortura e il terrore da parte nostra. Ricordate Abu Ghraib e Guantanamo? E consegna straordinaria? Chiaramente non è il modo giusto per andare, ogni essere umano decente sarebbe d'accordo. Ogni terrorista torturato è un rinato cento. Ogni torturato innocente è potenzialmente un migliaio di nuovi terroristi. Ma qual è l'alternativa? Fare alcune domande signorili e di ricorso al meglio la natura del terrorista? Di nuovo, c'è una via di mezzo equilibrata qui?

Gandhi avrebbe detto, “Lasciateli venire, lasciarli uccidere più come vogliono. Noi non resisteranno. Quando si stancano di uccisione, li avremmo battuti.” Il vecchio è il mio eroe, ma è la risposta giusta? Può essere. Se ogni e qualsiasi movimento che faccio è solo andare a fare il mio nemico più forte, È meglio che stare fermo. Ma se dovessi stare ancora come un bersaglio, il mio nemico non deve essere forte a tutti.

Quando i terroristi cercano la loro propria morte e rappresaglie sui loro kins, quando cercano di sabotare i processi di pace, agiamo muti destro e giocare nelle loro mani facendo esattamente quello che ci vuole? Visto in questa luce, le reazioni a questo attacco da India e Pakistan mi ha deluso.

La guerra al terrorismo non è una guerra contro i suoi soldati a piedi, che sono semplicemente stupide succhi che ha ottenuto il lavaggio del cervello o ricattabili a commettere meyhem orribile. Non è nemmeno una guerra contro i suoi generali o polene, quando tagliando una testa genera solo un altro in qualche altro luogo sconosciuto. Questa guerra è una guerra di ideologie. E può essere vinta solo con l'ideologia superiore. Dobbiamo uno?

A Eulogy French

[Questo sarà il mio ultimo post di tipo personale, Prometto. Questo elogio francese era una e-mail dal mio amico Stephane, parlando di mio padre che era molto affezionato a lui.

Stephane, uno scrittore pubblicato e un vero artista, mette i suoi sentimenti in belle e gentili parole. Un giorno io tradurle e aggiungere la versione inglese e. E 'difficile farlo in questo momento, ma la difficoltà non è tutto linguistica.]

Manoj,

Siamo molto tristi per la partenza del padre. E 'stato per noi come un padre, una sorta di modello, integrità e generosità. Il suo potere discrezionale, la sua capacità di adattarsi a tutte le strane cose del nostro tempo, il suo senso dell'umorismo e soprattutto il suo senso di responsabilità sono lezioni che lui vi terremo e speriamo di trasmettere ai nostri figli.

Ci è piaciuto molto il testo che hai scritto sul tuo blog. La perdita di una persona così vicina ci porta le stesse domande dell'esistenza. Che cosa è la coscienza? Come si evolverà prima della nascita e dopo la morte? Quante ha potenziali coscienze nell'universo? La molteplicità della coscienza totale, la coscienza risveglio di ogni facoltà, Facoltà di incarnazione di una singola coscienza, nel soggiorno, ortaggio, animale o umana… Tutto questo è probabilmente un'illusione, ma anche un mistero che le parole della nostra lingua solo graffi e volano. Questa illusione rimane tristezza, profondo e ben “vero”. Cosa hai scritto riguardo la tristezza mi fa pensare di un poeta (o un buddista?) evocando speranza e disperazione come un confine simmetrica da superare per realizzare il principio creativo dei due concorsi. Questo principio, ha chiamato il inespoir, una strana parola che non esiste perché contiene due opposte sia. Quindi, Penso spesso a quella parola quando guardo le stelle di notte, o quando guardo mia figlia dorme pacificamente. Credo che il nostro universo una bellezza totale, ovvio, inexprimable. Poi mi rendo conto che tutto è effimero, mia figlia, coloro che amo, me, e persino galassie. Peggio, Mi rendo conto che questo universo, è una scena sacrificio “mentre si mangia”, poi “si mangia”, i più piccoli atomi alle galassie più grandi. In questo momento, Trovo mondo molto crudele. Alla fine, Mi manca una parola, una parola che potesse esprimere sia la bellezza e la crudeltà del cosmo. Questa parola non esiste, ma in India, Ho imparato che ciò che è divino definito da questo : “dove gli opposti coesistono”. Di nuovo, India, Terreno Divine, mi guida nei miei pensieri. E 'davvero una prima risposta? Credo che tuo padre risponde dal suo sorriso benevolo.

Noi crediamo molto per te. Vi abbraccio tutti molto.

Stéphane (Vassanty e Suhasini)

PS: E 'stato difficile per me rispondo in inglese. Scusate… Se questa lettera è troppo complessa per leggere o tradurre in inglese, dimmi. Farò del mio meglio per tradurlo!

Manoj Thulasidas scritto :
Buongiorno, mio caro amico!

Come stai? Speriamo di poter incontrare di nuovo qualche tempo prima.

Ho cattive notizie. Mio padre è morto una settimana fa. Sto in India prendendo cura degli ultimi riti di passaggio. Sarà di tornare a Singapore presto.

Durante questi giorni tristi, Ho avuto occasione di pensare e parlare molte volte. Vi ricordate la foto di mio padre, di aver preso una decina di anni fa, durante la cerimonia di riso alimentazione di Anita? Fu quella foto che abbiamo usato per gli annunci sui giornali e in altri luoghi (come il mio blog triste). È catturato la tranquilla dignità che tanto ammirato e rispettato in lui. Lui stesso aveva scelto quella foto per questi scopi. Grazie, il mio amico.

– grandi baci,
– Kavita, me ei piccoli.

La morte di un genitore

Dad
My father passed away early this morning. For the past three months, he was fighting a heart failure. But he really had little chance because many systems in his body had started failing. Era 76.

I seek comfort in the fact that his memories live on. His love and care, and his patience with my silly, childhood questions will all live on, not merely in my memories, hopefully in my actions as well.

Perhaps even the expressions on his face will live on for longer than I think.

Dad and NeilDeath is as much a part of life as birth. Anything that has a beginning has an end. So why do we grieve?

We do because death stands a bit outside our worldly knowledge, beyond where our logic and rationality apply. So the philosophical knowledge of the naturalness of death does not always erase the pain.

But where does the pain come from? It is one of those questions with no certain answers, and I have only my guesses to offer. When we were little babies, our parents (or those who played the parentsrole) stood between us and our certain death. Our infant mind perhaps assimilated, before logic and and rationality, that our parents will always stand face-to-face with our own enddistant perhaps, but dead certain. With the removal of this protective force field, the infant in us probably dies. A parent’s death is perhaps the final end of our innocence.

Dad and NeilKnowing the origin of pain is little help in easing it. My trick to handle it is to look for patterns and symmetries where none existslike any true physicist. Death is just birth played backwards. One is sad, the other is happy. Perfect symmetry. Birth and life are just coalescence of star dust into conscious beings; and death the necessary disintegration back into star dust. From dust to dustCompared to the innumerable deaths (and births) that happen all around us in this world every single second, one death is really nothing. Patterns of many to one and back to countless many.

We are all little droplets of consciousness, so small that we are nothing. Ancora, part of something so big that we are everything. Here is a pattern I was trying to findmaterially made up of the same stuff that the universe is made of, we return to the dust we are. So too spiritually, mere droplets merge with an unknowable ocean.

Going still further, all consciousness, spirituality, star dust and everythingthese are all mere illusory constructs that my mind, my brain (which are again nothing but illusions) creates for me. So is this grief and pain. The illusions will cease one day. Perhaps the universe and stars will cease to exist when this little droplet of knowledge merges with the anonymous ocean of everything. The pain and grief also will cease. In time.

Sony mondo Banda Radio

Recentemente ho acquistato un ricevitore Sony mondo Banda Radio. E 'una bella macchina con una ventina di bande di frequenza e tutti i tipi di serrature e trucchi per attaccarsi a stazioni radio lontane. L'ho comprato per mio padre, che è appassionato di ascoltare la sua radio a tarda notte.

Due giorni dopo ho comprato la radio, mio padre ha subito un grave insufficienza cardiaca. Una insufficienza cardiaca congestizia (CHF) non deve essere confuso con un attacco di cuore. I sintomi di un CHF sono ingannevolmente simili a un attacco d'asma, che può essere doppiamente insidioso se il paziente ha già problemi respiratori, perché la cura precoce può ottenere diretto verso i polmoni, mentre il cuore turbato può essere ignorato. Così ho pensato di discutere i sintomi qui nella speranza che possa aiutare le persone con i familiari anziani che potrebbero altrimenti misidentify un potenziale CHF. Molte altre informazioni sono disponibili su Internet; provare a usare Google “insufficienza cardiaca congestizia.”

Per i pazienti con asma, un segno di pericolo di una insufficienza cardiaca è persistente difficoltà di respirazione, nonostante i farmaci per inalazione. Guardi fuori per problemi di respirazione che aumenta quando si coricano, e scompare quando si siedono su. Essi possono avere conseguente insonnia. Se essi mostrano i sintomi della ritenzione idrica (gonfiore zoppica inferiori o collo, inaspettato aumento di peso improvviso ecc), e se hanno altri fattori di rischio (ipertensione, battito cardiaco irregolare), si prega di non aspettare, correre in ospedale.

La prognosi per CHF non è buona. Si tratta di una condizione cronica, progressiva e terminale. In altre parole, non è qualcosa che prendiamo come l'influenza e ottenere una migliore presto. A seconda della fase il paziente è, dobbiamo preoccuparsi per la qualità della vita, cure palliative o anche cure di fine vita. Una volta che il cuore ha iniziato a mancanza di, è difficile invertire la progressione della attacco. Non esistono soluzioni facili, pallottole d'argento. Cosa possiamo concentrarci su, davvero, è la qualità della loro vita. E la grazia e la dignità con cui si lasciano. Per la maggior parte di essi, è il loro ultimo atto. Facciamo una buona.

Con capezzale di mio padre ora, l'ascolto della Sony, con tutti questi tristi pensieri nella mia testa, Mi ricordo il mio primo assaggio di vero inverno nell'autunno del 1987 a Siracusa. Stavo ascoltando il meteorologo della stazione radio locale (era WSYR?). Pur lamentando le temperature in direzione sud, ha osservato, piuttosto filosoficamente, “C'mon, sappiamo tutti c'è un solo modo in cui le temperature possono andare.” Sì, sappiamo che c'è solo una cosa così può andare da qui. Ma abbiamo ancora piangiamo la scomparsa di un estate piena di sole e cielo azzurro.

La radio Sony gioca sul, impermeabile a queste riflessioni tristi, con giovani voci felici spenderanno canti e scherzi a beneficio di una nuova generazione di pendolari yuppie pieni di gusto e desiderio di conquistare un mondo. Poco sanno — tutto era conquistata più volte durante le estati di anni yester con lo stesso gusto e passione. Le vecchie avanguardie farsi da parte volontariamente e fare spazio per i bambini di nuove estati.

La nuova generazione ha gusti diversi. Essi ronzano a diverse iTunes sul proprio iPod. Questo bellissimo ricevitore radio, con la maggior parte di esso diciassette bande a onde corte dispari ora tace, è probabilmente l'ultimo del suo genere. La musica e scherzi della prossima generazione sono cambiate. I loro capelli-do e gli stili sono cambiati. Ma i nuovi attivisti in carica con gli stessi sogni di gloria come quelli prima di loro. La loro è lo stesso gusto. Stessa passione.

Forse nulla e nessuno passa davvero in. Noi tutti lasciamo alle spalle un po 'di noi stessi, piccoli echi delle nostre conquiste, ricordi in quelli a noi cari, e integrazioni minuscoli al mito che vivrà su. Come lacrime nella pioggia.

Scelte e Remorse

Il rimorso è il rovescio della medaglia di scelta, e nostalgia la conseguenza inevitabile di ogni delocalizzazione. Dovrei sapere; Ho trasferito troppe volte nella mia vita — nulla viene gratis.

Nel mare di volti senza sorriso cercando di evitare un contatto visivo ogni mattina, Mi manca la gioia inaspettata di un volto amico. Anonimato il prezzo e la familiarità esigeva un sacrificio volontario.

Ricerca di me nelle luci abbaglianti di queste metropoli, Mi manca la Via Lattea e le stelle che si nasconde dietro la luminosità artificiale degli orizzonti. Creatura conforta a scapito della pace interiore.

Nelle acque cristalline presso le spiagge da cartolina di Cassis a Bintan a Phuket, Mi mancano le onde rabbiose del Mar Arabico mosso e le bollenti spiagge rosse ferrosi. La ricerca di una terra promessa al costo di un paradiso perduto.

Come il mio potente berlina sportiva fusa dalla confezione con facilità nei pressi di sprezzante, Mi manca la mia vecchia bicicletta Raleigh. Possesso Rich su semplice orgoglio.

Sorseggiando il vino perfetto abbinato alle porzioni incredibilmente minuscoli di prelibatezze incomprensibili, Mi manca una mezza tè a Tarams e una frittata di montone a Indian Coffee House, e l'amicizia intorno ad esso. Sofisticazione su piccoli piaceri.

Guardare National Geographic su grandi schermi in tutto il suo splendore HD, Mi mancano le stampe in bianco e nero di contatto da mio padre vecchio Agfa Click III. Perfezione tecnologica sul contenuto emotivo.

E durante la scrittura di questo blog seguendo tutte le regole di una grammatica aliena che posso ricordare, Piango per le parole dimenticate di una lingua madre. Abilità comunicative ottenuto al costo di una lingua, una volta di proprietà.

Non è che io avrei scelto diversamente se ho avuto la possibilità fare tutto da capo. È la necessità di scelta che è crudele. Vorrei poter scegliere tutto, che ho potuto vivere tutte le vite possibili, e sperimentare tutte le agonie e le estasi. So che è stupido, ma vorrei mai dovuto fare una scelta.