Archivi categoria: Umorismo

E che cosa è divertente Fedro, e ciò che non è divertente — bisogno chiediamo a nessuno di dirci queste cose?

Another Pen Story of Tough Love

Once a favorite uncle of mine gave me a pen. This uncle was a soldier in the Indian Army at that time. Soldiers used to come home for a couple of months every year or so, and give gifts to everybody in the extended family. There was a sense of entitlement about the whole thing, and it never occurred to the gift takers that they could perhaps give something back as well. During the past couple of decades, things changed. The gift takers would flock around the rich “Gulf Malayalees” (Keralite migrant workers in the Middle-East) thereby severely diminishing the social standing of the poor soldiers.

Comunque, this pen that I got from my uncle was a handsome matte-gold specimen of a brand called Crest, possibly smuggled over the Chinese border at the foothills of the Himalayas and procured by my uncle. I was pretty proud of this prized possession of mine, as I guess I have been of all my possessions in later years. But the pen didn’t last that long — it got stolen by an older boy with whom I had to share a desk during a test in the summer of 1977.

I was devastated by the loss. More than that, I was terrified of letting my mother know for I knew that she wasn’t going to take kindly to it. I guess I should have been more careful and kept the pen on my person at all times. Certo, basta, my mom was livid with anger at the loss of this gift from her brother. A proponent of tough love, she told me to go find the pen, and not to return without it. Ora, that was a dangerous move. What my mom didn’t appreciate was that I took most directives literally. I still do. It was already late in the evening when I set out on my hopeless errant, and it was unlikely that I would have returned at all since I wasn’t supposed to, not without the pen.

My dad got home a couple of hours later, and was shocked at the turn of events. He certainly didn’t believe in tough love, far from it. Or perhaps he had a sense of my literal disposition, having been a victim of it earlier. Comunque, he came looking for me and found me wandering aimlessly around my locked up school some ten kilometer from home.

Parenting is a balancing act. You have to exercise tough love, lest your child should not be prepared for the harsh world later on in life. You have to show love and affection as well so that your child may feel emotionally secure. You have to provide for your your child without being overindulgent, or you would end up spoiling them. You have to give them freedom and space to grow, but you shouldn’t become detached and uncaring. Tuning your behavior to the right pitch on so many dimensions is what makes parenting a difficult art to master. What makes it really scary is the fact that you get only one shot at it. If you get it wrong, the ripples of your errors may last a lot longer than you can imagine. Once when I got upset with him, my son (far wiser than his six years then) told me that I had to be careful, for he would be treating his children the way I treated him. Ma allora, we already know this, don’t we?

My mother did prepare me for an unforgiving real world, and my father nurtured enough kindness in me. The combination is perhaps not too bad. But we all would like to do better than our parents. Nel mio caso, I use a simple trick to modulate my behavior to and treatment of my children. I try to picture myself at the receiving end of the said treatment. If I should feel uncared for or unfairly treated, the behavior needs fine-tuning.

This trick does not work all the time because it usually comes after the fact. We first act in response to a situation, before we have time to do a rational cost benefit analysis. There must be another way of doing it right. May be it is just a question of developing a lot of patience and kindness. Sai, there are times when I wish I could ask my father.

Ridicolo, Fastidioso e imbarazzante

Ora è ufficiale — si diventa imbarazzante, ridicolo e fastidioso quando i nostri primogeniti giri 13. Il meglio che possiamo sperare di fare, evidentemente, è quello di negoziare un accordo migliore. Se siamo in grado di ottenere il nostro tredicenne far cadere uno dei tre epiteti poco lusinghieri, dovremmo ritenerci fortunati. Possiamo provare, “Posso mettere in imbarazzo un po ', ma lo faccio non infastidire voi e sono certamente non ridicolo!” Questo a quanto pare è stato l'affare questo mio amico ha fatto con sua figlia. Ora deve abbandonare il suo un isolato di distanza dalla sua scuola (in modo che i suoi amici non devono vederlo, duh!), ma lui sorride il sorriso di un uomo che sa non è né fastidiosa né ridicolo.

Ho fatto un po 'peggio, Penso che. “Non sei che fastidioso; non sei sempre ridicolo e non si è tutto imbarazzante. Bene, non sempre,” è stato il meglio che ho potuto ottenere la mia figlia a concedere, avermi dato una 50% passare di grado. Mia moglie è andato ancora peggio se. “Oh, lei è SOOO ridicolo e sempre mi infastidisce. Mi fa impazzire!” che lo rende un misero 33% fail grado per la sua. Ad essere onesti,, Devo ammettere che non era in giro quando ho amministrato il test; la sua presenza potrebbe essere migliorato un po 'la sua performance.

Ma sul serio, Perché i nostri bambini perdono la loro fede incondizionata nella nostra infallibilità momento sono abbastanza grandi per pensare con la propria? Non mi ricordo un cambiamento così drastico nel mio atteggiamento verso i miei genitori quando ho girato tredici anni. Non è come se io sono più fallibile dei miei genitori. Bene, può essere io sono, ma non credo che la rivalutazione di un adolescente della sua presa di posizione è un commento sulle mie capacità genitoriali. Può essere l'attuale sistema sociale di nuclei familiari, prestiamo troppa attenzione per i nostri piccoli. Vediamo piccole immagini di noi stessi in loro e cercare di renderli il più perfetto come il possibile. Forse tutta questa attenzione da buone intenzioni a volte li soffoca, tanto che devono ribellarsi a un certo punto, e sottolineano come ridicolmente fastidioso e imbarazzante nostri sforzi sono.

Può essere la mia teoria non regge molta acqua — Dopotutto, questo cambiamento di fase adolescenziale genitori Vis-à-vis è un fenomeno universale. E sono sicuro che il grado di isolamento nucleare delle famiglie e il livello di libertà riconosciuta ai ragazzi non sono universali. Forse tutto quello che possiamo fare è di regolare il nostro atteggiamento verso gli adolescenti’ cambiamento di atteggiamento. Ehi, Posso ridere con i miei figli ai miei imbarazzi ridicole. Ma io desidero che io ero stato un po 'meno fastidioso se…

Parliamo la vostra lingua

I francesi sono famosi per la loro feroce attaccamento alla loro lingua. Ho avuto un assaggio di questo attaccamento molto tempo fa, quando ero in Francia. Ero stato per un paio di anni, e le mie competenze francesi erano accettabili. Stavo lavorando come ingegnere di ricerca per CNRS, un ambito “ufficiale” posizione, ed è stato assegnato a questo laboratorio chiamato CPPM accanto follemente belle Callanques sul Mediterraneo. Allora questa nuova nostro collega è entrato CPPM, dell'Imperial College. Era greco, e, essendo nuovo a Francia, aveva molto poco francese in lui. Ho preso questo come un'opportunità divino di mostrare il mio collegamento francese e ha deciso di prenderlo sotto la mia ala.

Una delle prime cose che voleva fare era di comprare una macchina. Ho suggerito una Peugeot usato 307, che ho pensato che fosse una macchina sciccoso. Ma questo ragazzo, essendo uno studioso UE, era molto più ricco di quanto avessi immaginato. Ha deciso di acquistare una nuova Renault Megane. Così l'ho portato ad uno dei concessionari a Marsiglia (su Blvd Michelet, se la memoria non serve). Il venditore, un tizio poco francese Natty con maniere accattivante, ci ha accolto con entusiasmo. L'amico greco mio mi parlava in inglese, e ho fatto del mio meglio per trasmettere il senso al tizio francese. L'intera operazione probabilmente ha preso su 15 minuti o giù di lì, e l'amico greco ha deciso acquistare l'auto. Dopo l'affare è stato tutto fatto, e dato che eravamo in procinto di lasciare, il francese dice, “Così, dove sei ragazzi, e come mai si parla in inglese?” in un inglese impeccabile. Bene, se non impeccabile, molto più utile di quanto il mio francese era a quel punto. Abbiamo chiacchierato per qualche minuto in inglese, e gli ho chiesto perché non lasciò su che parlava inglese. Poteva salvare me un mondo di preoccuparsi. Ha detto che era meglio fare affari in francese. Per lui, certamente, Ho pensato a me.

Pensandoci un po 'di più, Mi sono reso conto che è sempre meglio fare affari in qualsiasi lingua che si sta più bene in, soprattutto se la natura dell'operazione è conflittuale. Altrimenti, si stanno dando un indebito vantaggio per l'avversario. Così, la prossima volta che sono a Parigi, e che vuole tassista 45 euro per un viaggio in cui il contatore legge 25, passare a inglese e lo berrate prima risolvere la questione. Si ammorbidisce la destinazione, almeno.

Tutto e niente

Una volta ho partecipato a una spirituale di auto-aiuto tipo di corso. Verso la fine del corso, c'era questo esercizio in cui l'insegnante avrebbe chiesto la domanda, “Che cosa siete?” Qualunque sia la risposta il partecipante si avvicinò con, l'insegnante implosione. Per esempio, se ho detto, “Io lavoro per una banca come la finanza quantitativa professionale,” diceva, “Sì, questo è ciò che si fa, ma quello che sono?” Se ho detto, “Sono Mani,” diceva, “Sì, questo è solo il tuo nome, che cosa siete?” Si ottiene l'idea. Nella misura in cui si tratta di una domanda difficile, l'insegnante prende sempre il sopravvento.

Non nel mio caso però. Fortunatamente per me, Sono stato l'ultimo a rispondere alla domanda, e ho avuto il vantaggio di vedere come questo esercizio si è evoluto. Da quando ho avuto il tempo, Ho deciso di cucinare qualcosa di sostanziale. Così, quando venne il mio turno, qui era la mia risposta che più o meno pavimentato l'insegnante. Ho detto, “Sono un po 'goccia di coscienza talmente piccole che non sono niente, ancora parte di qualcosa di così grande che io sono tutto.” Come ho ipotizzato, non poteva ben dire, “Sì, sicuro, ma quello che sono?” Infatti, lei potrebbe aver detto, “Questo è solo un po 'di serio stronzata, uomo, che diamine stai?” che è probabilmente quello che avrei fatto. Ma il mio insegnante, essendo l'anima gentile e dolce lei è, deciso di ringraziarmi gravemente e andare avanti.

Ora voglio salire su quel tema e sottolineare che non vi è più di che la risposta a qualcosa di impressionante che ho fatto quel giorno a suonare veramente fresco di fronte a un gruppo di spiritualita`. La parte tininess è facile. La nostra stazione in questo universo è così minuscola che a,,en,senso di proporzione,,en,è l'unica cosa che non possiamo permetterci di avere,,en,pensando a,,en,Archivi metafisici,,en sense of proportion is the one thing we cannot afford to have, se vogliamo mantenere la nostra sanità mentale — come Douglas Adams dice in uno dei suoi libri. Ciò che va per la fisica quasi nulla della nostra esistenza in termini di spazio si applica anche alla dimensione temporale. Noi esistiamo per una semplice fuga istante quando viene messo nel contesto di un eventuale termine geologica o cosmologico. Così, quando io ho chiamato un “poco” gocciolina, Mi veniva tipo, se non altro.

Ma essere parte di qualcosa di così vasto — di, questa è la cosa interessante. Fisicamente, non vi è un atomo del mio corpo che non faceva parte di una stella da qualche parte qualche tempo fa. Siamo tutti fatti di polvere di stelle, dalle ceneri di stelle morte. (Interessante dicono dalla polvere alla polvere e dalla cenere alla cenere, non è questo?) Così, quelle scene sappy a colpi di frusta sentimentali, dove il padre indica la stella e dice:, “Tua madre è lassù innamorato, veglia su di voi,” avere un po 'di verità scientifica a loro. Tutte le particelle del mio corpo finirà in una stella (una gigante rossa, nel nostro caso); l'unico tratto è che ci vorranno altri quattro e mezzo di miliardi di anni. Ma significa che la polvere vivrà per sempre e finiscono praticamente ovunque attraverso qualche esplosione di una supernova, se la nostra attuale comprensione di come funziona il tutto è corretto (quali non è, a mio parere, ma questa è un'altra storia). Questa esistenza eterna di un tipo puramente fisico è quello che Schopenhauer ha cercato di disegnare consolazione, Credo, ma in realtà è una consolazione, se mi chiedete. Ciò nonostante, siamo tutti parte di qualcosa di molto più grande, spazialmente e temporalmente – in senso puramente fisico.

Ad un livello più profondo, mio essere parte di tutto ciò deriva dal fatto che siamo entrambi l'interno e l'esterno delle cose. So che suona come se avessi fumato qualcosa che non vorrei i miei figli a fumare. Mi spiego; questo richiederà poche parole. Vedi, quando guardiamo una stella, noi naturalmente vediamo una stella. Ma cosa si intende per “vedere una stella” è solo che ci sono alcuni neuroni nel nostro cervello di cottura in un particolare modello. Partiamo dal presupposto che c'è una stella là fuori causando alcuni fotoni a cadere sulla nostra retina e creare neuronale, che si traduce in un modello cognitivo di ciò che chiamiamo cielo notturno e le stelle. Abbiamo inoltre dal presupposto che ciò che vediamo (cielo notturno e la stella) è una rappresentazione fedele di ciò che è là fuori. Ma perché dovrebbe essere? Pensate a come si sente roba. Quando ascoltiamo la musica, si sente la tonalità, loudness ecc, ma queste sono solo modelli cognitivi per la frequenza e l'ampiezza delle onde di pressione nell'aria, come ci fa capire il suono in questo momento. Frequenza ed ampiezza sono molto diversi animali rispetto alla tonalità e volume — i primi sono cause fisiche, questi ultimi sono esperienze percettive. Togliere il cervello, non c'è esperienza, ergo non vi è alcun suono — che è il succo del abusato cocktail enigma del albero che cade in una foresta deserta. Se si forza a voi stessi di pensare in questa direzione per un po ', si dovrà ammettere che tutto ciò che è “là fuori” come si percepisce è solo nel vostro cervello come costrutti cognitivi. Da qui la mia affermazione confuso circa siamo entrambi l'interno e l'esterno delle cose. Così, dal punto di vista delle neuroscienze cognitive, possiamo sostenere che siamo tutto — tutto l'universo e la nostra conoscenza di esso è tutti i modelli sono nel nostro cervello. Non c'è niente altro.

Vuoi andare ancora più a fondo? Bene, il cervello stesso è parte della realtà (che è un costrutto cognitivo) creata dal cervello. Così come lo sono le onde di pressione dell'aria, fotoni, retina, neuroscienze cognitive, ecc. Tutti i modelli convenienti nel nostro cervello. Che, naturalmente, è una regressione infinita, da cui non c'è scampo. Si tratta di un abisso logico dove possiamo trovare nessun appiglio razionale per ancorare i nostri pensieri e strisciare fuori, che porta naturalmente a quello che noi chiamiamo l'infinito, l'inconoscibile, l'assoluto, l'eterno — Bramano.

Ero, naturalmente, thinking of Bramano ( e l'idea che siamo tutti parte di questa grande unità) quando ho cucinato fino che la risposta tutto-e-niente. Ma è lo stesso, non è questo, in qualunque modo la si guardi? Bene, può essere non; Forse è solo che io la vedo così. Se l'unico strumento che hai è un martello, tutti i problemi del mondo sembrano chiodi a voi. Può essere Sto solo martellando nelle unghie metafisiche quando e dove ho la possibilità. Per me, tutte le scuole di pensiero sembrano convergere a nozioni simili. Ricorda di quella ragazza francese che stavo cercando impressionare molto tempo fa. Ho detto a lei, piuttosto ottimisticamente, “Sai, tu ed io pensano allo stesso modo, questo è quello che mi piace di te.” Lei rispose:, “Bene, vi è solo un modo di pensare, se si pensa a tutti. Quindi un grosso problema!” Inutile dire che non ho avuto ovunque con il suo.

Accenti

Indiani pronunciare la parola “poesia” come poyem. Oggi, mia figlia ha scritto uno per il compleanno della sua amica e lei mi ha detto di lei “poyem”. Così l'ho corretto e le ho chiesto di dire come po-em, nonostante il fatto che ho anche detto che il modo indiano durante i miei momenti di debolezza. Questo mi ha fatto pensare — Perché diciamo questo modo? Credo che sia perché alcuni dittonghi sono innaturali in lingue indiane. “OE” non è una cosa naturale da dire, così ci inventiamo una consonante tra.

I francesi anche fare questo. Ho avuto questo divertente conversazione con un collega francese mio all'aeroporto di Ginevra molto tempo fa durante i miei giorni CERN. Attesa al salotto dell'aeroporto, stavamo facendo chiacchiere. La conversazione si rivolse a cibo, come conversazioni francesi fanno spesso (anche se stavamo parlando in inglese in quel momento). Il mio collega ha fatto una dichiarazione strana, “Odio pollo.” Ho espresso la mia sorpresa le disse che ero piuttosto affezionato carni bianche. Ha detto, “Non, non, Odio pollo per il pranzo.” Ho trovato ancora più strano. Era bene per cena poi? Pollame ha migliorato il suo fascino dopo il tramonto? Ha chiarito ulteriormente, “Non, non, non. Odio pollo per il pranzo di oggi.”

Mi sono detto, “Relax, si può risolvere questo mistero. Sei un intelligente collega, Scienziato CERN e quant'altro,” e si mise al lavoro. Certo, basta, un paio di minuti di pensiero profondo rivelato la verità dietro l'enigma francesi. Aveva pollo per il pranzo di quel giorno. Il “IA” come in “Ho mangiato” Non è un dittongo naturale per i francesi, e inseriscono un H tra, che è del tutto strano perché i francesi non dire H (o gli ultimi quattordici lettere di ogni parola, per quella materia.) H è un suono particolarmente evitato — si rifiutano di dire che anche quando gli si chiede di. Il meglio che possono fare è di aspirare come nel esempio da manuale di “fagioli”. Ma quando non dovrebbero dirlo, lo fanno con alacrità sorprendente. Credo alacrità è qualcosa che tutti facilmente trovare quando si tratta di cose che non dovrebbero fare.

Bel pezzo

Ecco uno scherzo francese che è divertente solo in francese. Mi presento qui come un enigma per i miei lettori di lingua inglese.

Questo colonnello dell'esercito francese era in bagno. Mentre era a metà del commercio di alleviare la vescica, egli viene a conoscenza di questa alta classifica generale accanto a lui, e si rende conto che non è altro che Charles De Gaulle. Ora, cosa fare quando ci si trova una sorta di pubblico in cattività accanto al tuo grande capo per un paio di minuti? Bene, devi fare Smalltalk. So this colonel racks his brain for a suitable subject. Notando che il bagno è un elegante joint tip-top, si avventura:

“Beautiful room!” (“Nice room!”)

Tono gelido del CDG gli indica l'enormità dell'errore professionale che ha appena commesso:

“Guardare avanti.” (“Non sbirciare!”)

L'inglese come la lingua ufficiale d'Europa

I commissari dell'Unione Europea hanno annunciato che è stato raggiunto un accordo per adottare l'inglese come la lingua preferita per le comunicazioni europee, piuttosto che tedesco, che era l'altra possibilità.

Nel quadro dei negoziati, il governo britannico ammesso che l'ortografia inglese aveva qualche margine di miglioramento ed è stato accettato un cinque anni graduale piano per quello che sarà conosciuto come EuroEnglish (Euro in breve).

Nel primo anno, “s” saranno utilizzati al posto del morbido “c”. Sertainly, servitori Sivil saranno reseive questa notizia con gioia. Anche, il disco “c” saranno sostituiti con “a”. Non solo questo Klear up Konfusion, ma macchine da scrivere Kan hanno una lettera di meno.

Ci sarà crescente entusiasmo publik nell'anno Sekond, quando il fastidioso “ph” sarà replased by “f”. Questo renderà parole come “fotografo” 20 Shorter cento. Nel terzo anno, publik akseptanse della nuova ortografia kan aspettare di raggiungere la fase in cui sono possibili cambiamenti più komplikated.

Governi enkorage la rimozione di lettere doppie, che hanno sempre ben un deterent a AKURATE speling. Anche, al wil Agre che i mes horible di silenzio “e”s nella lingua è disgrasful, e andavano.

Per il quarto anno, peopl wil essere reseptiv di passi quali replasing “th” da “da” e “in” da “in”. Durante ze fifz anno, con unesesary “0” kan essere dropd da Ward kontaining “o”, e cambiamenti simili Vud, di kors, aplid essere Özer kombinations di leters.

E efter ze fifz yer, ve vil al essere speking tedesco lik Zey vunted sembra Forst gratuito…

Un Pazzo Lingua

Questo linguaggio folle, Inglese, è il linguaggio più utilizzato nella storia del nostro pianeta. Uno ogni sette nell'uomo può parlare esso. Più della metà dei libri del mondo e tre quarti di posta internazionale è in inglese. Di tutte le lingue, ha il più grande vocabolario, forse come molti come due milioni di parole. Ciò nonostante, diciamocelo, L'inglese è una lingua pazzo. Non vi è alcun uovo in melanzane né prosciutto hamburger; né Apple né Pino in ananas. Muffin inglesi non sono stati inventati in Inghilterra o patatine fritte in Francia. Dolci sono caramelle mentre animelle, che non sono dolci, sono carne.

Prendiamo inglese per scontato. Ma se esploriamo suoi paradossi, troviamo che le sabbie mobili può funzionare lentamente, ring di boxe sono quadrati e una cavia non è né da Guinea né è un maiale.

E perché è che gli scrittori scrivono ma dita non fing, alimentare non Groce e martelli non Ham? Se il plurale di dente è denti, perché non è il plurale di stand Beeth? Un oca, due oche. Così un alce, due Meese?

Non vi sembra pazzesco che si può fare ammenda, ma non uno emendare, che si pettine attraverso annali della storia, ma non un solo Annal? Se avete un po 'di cianfrusaglie e di sbarazzarsi di tutti, ma uno di loro, che cosa si chiama? Se gli insegnanti insegnavano, perché non ha PREDICATORE praught? Se un vegetariano mangia verdure, cosa significa mangiare un umanitaria? Se hai scritto una lettera, forse bote la lingua?

A volte penso che tutti gli oratori inglesi dovrebbero impegnarsi a un asilo per l'verbalmente folle. In che lingua le persone recitano in un gioco e giocare in un recital? Nave da camion e inviare merci via nave? Avere nasi che corrono e piedi che odorano?

Come possono una piccola possibilità e l'opportunità di grasso essere la stessa, mentre un uomo saggio e furbone sono opposti? Come si può trascurare e supervisionare essere opposti, mentre un bel po 'e un bel po' sono simili? Come può il tempo caldo come l'inferno di un giorno e freddo come l'inferno altro?

Avete notato che si parla di certe cose solo quando sono assenti? Avete mai visto una carrozza horseful o un abito strapful? Ho incontrato un eroe cantato o sperimentato l'amore ricambiato? Avete mai incontrato qualcuno che è stato combobulated, gruntled, ruly o peccable? E dove sono tutte quelle persone che sono polli di primavera o che sarebbe in realtà male ad una mosca?

Bisogna ammirare la follia unica di un linguaggio in cui la vostra casa può bruciare come brucia, in cui si compila un modulo compilando fuori e in cui la sveglia si spegne andando su.

Inglese è stato inventato da persone, non i computer, e riflette la creatività del genere umano (che, naturalmente, Non è una gara affatto). È per questo, quando le stelle sono fuori, sono visibili, ma quando le luci sono fuori, sono invisibili. E perché, quando finisco il mio orologio, Comincio esso, ma quando finisco questo saggio, Concludo che.

[Fonte sconosciuta]

Corridoi di Ioanna

Durante i miei anni di scuola di specializzazione a Siracusa, Ho usato per conoscere Ioanna — una ragazza greca di dolce disposizione e capelli inspiegabile. Quando l'ho incontrata, si era appena trasferito dalla sua terra natale di Creta e stava solo cominciando a imparare l'inglese. Così ha utilizzato per avviare le sue frasi con “Eh La Re” e affettuosamente affrontare tutti i suoi amici “Qualificazione” ed è stato in generale cercando rimanere a galla in questo totale esperienza di immersione inglese che è una piccola città universitaria negli Stati Uniti di A.

Presto, ha trovato un po 'troppo la stranezza di questo linguaggio eccentrico. On one wintry day in Syracuse, Ioanna guidato a Wegmans, il supermercato locale, presumibilmente alla ricerca di formaggio feta o melanzane. Ma non riusciva a trovarla. Come con la maggior parte delle persone non fluenti nella lingua del paese, lei non era abbastanza sicuro per avvicinarsi un dipendente al piano di aiuto. Posso assolutamente capire il suo; I don’t approach anybody for help even in my native town. Ma sto divagando; tornando a Ioanna a Wegmans, ha notato questa piccola macchina dove poteva digitare la voce che voleva e ottenere la sua posizione. La macchina visualizzato, “Corridoio 6.”

Ioanna era pavimentata. Non aveva mai visto la parola “corridoio.” Così lei ha combattuto e superato la sua paura degli americani e ha deciso di chiedere a un dipendente in cui questa cosa chiamata Aisle 6 era. Sfortunatamente, il modo in cui questa parola inglese suona non ha nulla a che fare con il modo in cui è scritto. Senza il beneficio di questa conoscenza, Ioanna chiesto un impiegato sconcertato e perplesso, “Dove è Asselle sei?”

L'americano era arguto però. Mi ha risposto educatamente, “Mi dispiace, perdere. Io sono il numero stronzo 3; numero stronzo 6 sta prendendo una pausa. Posso aiutarla?”

A Parker Pen from Singapore

During the early part of the last century, there was significant migration of Chinese and Indians to Singapore. Most of the migrants of Indian origin were ethnic Tamils, which is why Tamil is an official language here. But some came from my Malayalam-speaking native land of Kerala. Among them was Natarajan who, fifty years later, would share with me his impressions of Netaji Subhash Chandra Bose and the Indian National Army of the forties. Natarajan would, ormai, be called the Singapore Grandpa (Singapore Appuppa), and teach me yoga, explaining the mystical aspects of it a bit, saying things like, “A practitioner of yoga, even when he is in a crowd, is not quite a part of it.” I remembered this statement when a friend of mine at work commented that I walked untouched (kind of like Tim Robbins in the Shawshank Redemption) by the corporate hustle and bustle, che, naturalmente, may have been a polite way of calling me lazy.

Comunque, the Singapore Grandpa (a cousin to my paternal grandfather) was quite fond of my father, who was among the first University graduates from that part of Kerala. He got him a Parker pen from Singapore as a graduation gift. Some fifteen years later, this pen would teach me a lesson that is still not fully learned four decades on.

My father was very proud of his pen, its quality and sturdiness, and was bragging to his friends once. “I wouldn’t be able to break it, even if I wanted to!” ha detto, without noticing his son (yours faithfully), all of four years then with only a limited understanding of hypothetical conditionals of this kind. Next evening, when he came back from work, I was waiting for him at the door, beaming with pride, holding his precious pen thoroughly crushed. “Dad, dad, I did it! I managed to break your pen for you!”

Heart-broken as my father must have been, he didn’t even raise his voice. Chiese, “What did you do that for, son?” using the overly affectionate Malayalam word for “son”. I was only too eager to explain. “You said yesterday that you had been trying to break it, but couldn’t. I did it for you!” Rather short on language skills, I was already a bit too long on physics. I had placed the pen near the hinges of a door and used the lever action by closing it to accomplish my mission of crushing it. Infatti, I remembered this incident when I was trying to explain to my wife (short on physics) why the door stopper placed close to the hinges was breaking the floor tiles rather than stopping the door.

My father tried to fix his Parker pen with scotch tape (which was called cellophane tape at that time) and rubber bands. Più tardi, he managed to replace the body of the pen although he could never quite fix the leaking ink. I still have the pen, and this enduring lesson in infinite patience.

Two and half years ago, my father passed away. During the ensuing soul-searching, this close friend of mine asked me, “Bene, now that you know what it takes, how well do you think you are doing?” I don’t think I am doing that well, for some lessons, even when fully learned, are just too hard to put in practice.

Foto di dailylifeofmojo cc